Presolana, Spigolo Longo – gli affetti instabili

Ma poi che vuol dire affetti stabili? Ma Conte ma tu lo sai che alla mia generazione la parola "stabile" suona un po' gracchiante? Siamo cresciuti con i contratti coccodè e quando i nostri genitori ci hanno detto che alla nostra età loro erano già genitori, a noi c'è parso giusto fare spallucce e rispondere …

Leggi tutto Presolana, Spigolo Longo – gli affetti instabili

Rheinwald, la Valle delle Meraviglie – il gioco vale … le ciaspole e la candela

Nell'immaginario collettivo l'inferno è un posto prevalentemente rovente e con tanto fuoco. Nel mio immaginario invece l'inferno è un posto dove mi costringono a camminare con le ciaspole ai piedi per sempre, su neve dura e senza una destinazione.  Nulla da dire a tutti coloro che amano le ciaspolate al chiaro di luna, se non …

Leggi tutto Rheinwald, la Valle delle Meraviglie – il gioco vale … le ciaspole e la candela

Goulotte del Comandante (Albigna) – incontri e primi tentativi di relazioni

Il fatto è che siamo destinati ad incontrarci, a raccontarci, siamo un contenitore di storie e di momenti. E più ne abbiamo più belli ci sembrano i posti, i ricordi, la vita. Siamo lì in un momento, più che in un luogo, irripetibile proprio perché nostro, di fatto eterno. Stefano Benni, in un gran bel …

Leggi tutto Goulotte del Comandante (Albigna) – incontri e primi tentativi di relazioni

Val Febbraro – il CAI e la mia prima sosta su ghiaccio

Sì, sono iscritta al CAI. Anzi, vi dirò di peggio, ho iniziato ad andare in montagna grazie al CAI, è successo tutto come un incidente, di quelli dei film d'azione che poi rivedi a rallentatore. Mi hanno detto di andare a provare ad arrampicare in una palestra brianzola, ci sono andata tre volte, era divertente, …

Leggi tutto Val Febbraro – il CAI e la mia prima sosta su ghiaccio